In occasione delle elezioni del Parlamento Europeo del 25 maggio 2014, i cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea potranno, in alternativa al rientro in patria, votare in Italia
presentando apposita domanda al Sindaco del Comune di residenza.
La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il comune che sul sito del Ministero dell’interno http:/ /elezioni.interno.itjoptanti2014.html, dovrà essere presentata agli Uffici
comunali o spedita mediante raccomandata, entro il24 febbraio 2014.
Nel primo caso, la sottoscrizione avviene in presenza del dipendente addetto e non è soggetta ad autentica; in caso di recapito per mezzo posta, la domanda dovrà essere accompagnata da
una copia non autenticata del documento di riconoscimento.

Nella domanda, oltre all’indicazione del cognome, del nome, del luogo e della data di nascita, dovranno essere espressamente dichiarati:
• la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;
• la cittadinanza;
• l’indirizzo del comune di residenza e dello Stato di origine;
• il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
• l’assenza di provvedimenti giudiziari, a proprio carico, che comportino, per lo Stato diorigine, la perdita dell’elettorato attivo.

I Comuni informeranno tempestivamente gli interessati circa l’esito della domanda.
In caso di accoglimento, gli interessati stessi riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

INFORMAZIONI SUL VOTO
Domenica 25 maggio i seggi elettorali rimarranno aperti, per le operazioni di voto, dalle ore 7,00 alle ore 23,00.
L’elettore, nella circoscrizione in cui risiede, potrà votare per l’elezione del Parlamento europeo liste e candidati presenti in quella circoscrizione.
Per ogni ulteriore informazione 1 cittadini dell’Unione potranno rivolgersi all’Ufficioelettorale del Comune.

Visualizza l’avviso