ORDINANZA N. 10 del 03-02-2015
DIVIETO DI TRANSITO E SOSTA IN VIA DELLA FONDERIA DAL 03/02/2015 PER LAVORI URGENTI SULLA SEDE STRADALE

  • Premesso che il 03/02/2015 si è verificato un cedimento della sede stradale, con conseguente apertura di una buca in via della Fonderia in prossimità dell’intersezione con via della Stazione.
  • Considerato che tale situazione potrebbe creare pericolo per la circolazione pedonale e veicolare
  • Considerato che tale strada è di accesso a una area artigianale – commerciale e quindi è percorso quotidianamente anche da mezzi pesanti
  • Considerato che nelle immediate vicinanze vi è una fermata/capolinea del servizio pubblico di trasporto autobus COTRAL.
  • Ritenuto pertanto che per le motivazione di cui sopra si rende necessario intervenire immediatamente.
  • Ritenuto, per evitare intralci e situazioni di pericolo per la pubblica incolumità, di dover di fatto precluderà il transito e la sosta nell’area interessata dai lavori
  • Ritenuto di dover assumere i provvedimenti in merito anche al fine di salvaguardare l’incolumità pubblica;
  • Visto’ l’art. 107 del Testo Unico 18/8/2000, n. 267;
  • Visto il D.Lgs. 30/4/1992, n. 285 di approvazione del nuovo Codice della Strada e successive modifiche ed integrazioni;
  • Visto il D.P.R. 16/12/1992, n. 495;

ORDINA

  1. Dal giorno MARTEDI 03 febbraio 2015 fino al termine dei lavori:
    • In via della Fonderia (tratto segnalato) è vietata la sosta e la circolazione di tutti i veicoli.
    • La fermata/capolinea del trasporto pubblico regionale COTRAL sita in via della Fonderia verrà spostata, fino al termine dei lavori, in largo Filippini.
    • L’accesso in via della Stazione per i veicoli che escono dal parcheggio di via della Stazione (Conad) viene consentito derogando, nei giorni in cui si svolgeranno i lavori, dall’obbligo di svolta in via della Fonderia
  2.  Ai contravventori saranno applicate le sanzioni di legge e la sanzione accessoria della rimozione forzata;
  3.  Gli Agenti della Forza Pubblica ed della Polizia Locale sono incaricati; della esecuzione della presente Ordinanza.
  4. Si avverte che avverso la presente ordinanza chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere entro 60 giorni dalla pubblicazione al TAR del Lazio e sempre nello stesso termine di 60 giorni può essere proposto ricorso, contro le modalità di applicazione della segnaletica, al Ministero dei LL. PP.

leggi l’avviso pdf